A.S.D. Tennis Roma - Homepage | Tennis | Bridge | Tornei di tennis | Tornei di Bridge | Soci | Beach Tennis | Beach Volley | Calcio a 5 | Calcetto
. . . . . . . . . . . . . . . . . . . .A.S.D. Tennis Roma San Giovanni Circolo

Prossimi appuntamenti e cronaca delle giornate di gioco già svolte.


Ai link qui riportati, i gironi della SERIE D2 Mas., la composizioni delle squadre ed il regolamento:

Gironi della SERIE D2 Maschile 2017
Squadre SERIE D2 Maschile 2017
Regolamento SERIE D2 Maschile 2017

A seguire i dettagli dei prossimi appuntamenti e degli incontri già svolti con la cronaca di tutte (o quasi) le giornate delle nostre squadra.

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

A questo link la cronaca delle giornate del tabellone ad eliminazione diretta.

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 Il girone della Serie D2 Maschile si disputerà nei giorni:

  • 23 Aprile
  • 30 Aprile
  • 21 Maggio
  • 28 Maggio
  • 4 Giugno
SERIE D2 MASCHILE
TENNIS ROMA B
BONI CLAUDIO (Capitano)  
DANZA F. 3.5
GARGANESE C. 4.1
GAROFALI M. 4.1
MAGAZZINO M. 3.5
TRAMONTANA M. 4.1

 

SERIE D2 MASCHILE
TENNIS ROMA C
CARFORA M. 4.1
GRANDI M. 3.5
SPANICCIATI A. 4.1
TERRANOVA R. 4.1


Non prendete altri impegni!

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

4 Giugno 2017: 5a giornata del girone della squadra B

UNA SQUADRA SNOB

Il Tennis Roma B è la squadra più snob della D2 maschile. Per l'ultima giornata del girone ci si permette infatti il lusso di lasciare a casa tre uomini simbolo ormai quasi leggendari: il campione italiano over 50, vale a dire il nostro mitico Strep, Garganese "il maestro" ancora acciaccato dopo la sconfitta rimediata contro gli "Estimatori" di Sorbara nella puntata precedente e perfino Francesco Danza nonostante le ottime prestazioni offerte nel girone.

Contro il circolo "Grande Slam" ci si schiera allora con una formazione sulla carta in verità pure rocciosa (Magazzino/Tramontana/Polastri) ma che poi nei fatti farà i conti con avversari solidi e mai domi. Maga lotta fino al terzo perdendo infine 7-5 in due e ore e mezza di gioco; Pola si infortuna purtroppo quasi subito ma vende cara la pelle e cede nonostante tutto in due lottati set; Tramo comincia male (4-0 sotto, probabilmente per la prima volta nella sua vita e comunque di sicuro per la prima volta in un match dal suo rientro all'attività) e poi infila dodici giochi di fila che lasciano di sasso il suo avversario ma che non stupiscono affatto noi che ormai lo conosciamo fin troppo bene...

Adesso sarà il solito doppio a decidere i giochi... E qui ancora l'ennesimo capolavoro di capitan Boni!

Richiama nottetempo da Procida Marco Garofali e lo tira inaspettatamente dentro nel doppio decisivo: "Bisogna assolutamente vincerlo se si vuole arrivare almeno terzi nel girone e passare al tabellone finale" striglia i suoi uomini "niente scherzi mi raccomando!".

Garo arriva defilato. È stanco e non poco a causa del viaggio e si presenta sul campo di gioco giusto in tempo per l'inizio del match. Ma è motivato come al solito e la sua proverbiale grinta sarà decisiva per l'esito finale della contesa. Quest'oggi indossa un'inedita tenuta bianca (perfino la sua racchetta è bianca!), in perfetto stile Wimbledon, che certo avrebbe fatto contento il grande giudice Zarba'. Come un tennista d'altri tempi (ricorda il leggendario Mats Wilander* anche se Luigi l'avrebbe forse paragonato più a un Connors) Marco non sbaglia una palla; solido da fondo campo, efficace sotto rete e soprattutto propositivo in un serve and volley anche su seconda di servizio che lascia sconcertati gli avversari ma non il suo compagno Matteo che, pur stanco, lo supporta in questo gioco rischioso eppure redditizio con cui i due portano a casa il doppio in scioltezza con un inequivocabile 6-2/6-3.

Ricapitolando: risultato finale dell'incontro Tennis Roma 2 - Grande Slam 2. Soltanto un pareggio. E il girone? Siamo secondi o terzi? In settimana sapremo ma intanto siamo comunque passati!

*Per correttezza nei riguardi di voi lettori e per non lasciarvi increduli, sottoliniamo che é lo stesso Garofali ad aver scritto questo articolo.

 

Da sin.: Francesco Danza, Magazzino, Matteo Tramontana e Marco Garofali

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

28 Maggio 2017: 4a giornata del girone della squadra B

La quarta giornata della serie D2 maschile che domenica scorsa vedeva opposte sui campi di viale Ipponio la nostra squadra B all'"ASDET Estimatori Tennis" era una sfida di cui qui da noi si parlava già da settimane e per ragioni di rivalità sportive interne al circolo: i nostri avversari schieravano infatti nelle proprie fila Andrea Sorbara, detto Sorby, che fino all'anno scorso difendeva i gloriosi colori biancorossi nelle competizioni a squadre.

Perciò, com'era prevedibile, erano diversi giorni che dall'una e dall'altra parte ci si scambiavano bonari sfotto', col Sorbara che, certo della vittoria, pregustava addirittura una Little Bighorn per il Tennis Roma che di fatto non ci sarebbe mai stata. "Negli incontri a squadre" si sa "non è il singolo match a contare ma il risultato complessivo di tutti i match alla fine della giornata": è con questa lapalissiana osservazione che capitan Boni schierava la sua squadra portandola nuovamente alla vittoria... Nel primo singolare Magazzino batteva Marzullo al terzo set in un incontro più complicato del previsto contro un avversario di buona caratura; nel secondo un Garganese purtroppo non ancora al meglio cedeva stancamente in due set a Sorbara (che chiudeva il suo match con un triplice "Sorbara, Sorbara, Sorbaraaaaa!" che però alla fine della giornata gli sarebbe rimasto ahimè sul groppone); mentre il grande Tramontana nel terzo singolare regolava come al solito la sua pratica in appena mezz'ora di gioco con un duplice sei zero, poco più che un allenamento in vista del doppio. E sì perché a quel punto, sul 2 a 1 per il Tennis Roma, decisivo sarebbe stato proprio il doppio. Ma qui, come previsto, Boni calava i suoi assi, Danza (ispirato più che mai e trascinatore) e "Big Sunset" Tramontana, che liquidavano con un perentorio 6-2 6-0 la coppia degli "Estimatori" formata da Sorbara e Marzullo che a quel punto dovevano lasciare il centrale a capo chino.

Grandi ragazzi, ancora una bella prestazione!

Intanto, a fine gara, lasciando gli spalti qualche vecchio socio del circolo chiosava la giornata con proverbiale cattiveria tutta romana: "Se questi sono gli 'Estimatori del tennis'" ironizzava sornione, "allora meglio cambiare sport!".

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

30 Aprile 2017: 2a giornata del girone della squadra B

LA STELLA DI DANZA BRILLA NELLA SECONDA GIORNATA DI D2

Se Zugarelli fosse stato a Bracciano con noi sugli spalti del centrale, avrebbe magari confessato ridacchiando sotto i baffi:"Questa volta forse ho trovato il mio erede". E l'erede a cui si sarebbe riferito il mitico Tonino avrebbe quest'oggi i connotati di quel Francesco "Crazy" Danza, talentuoso mancino in forza al Tennis Roma B e mattatore assoluto di giornata sui campi in terra rossa del circolo di Vigna di Valle, di proprietà degli Zugarelli, dov'è andata in scena la seconda giornata del campionato di D2 maschile.

Mentre Matteo Tramontana scherzava al campo due liquidando seccamente il suo avversario in appena quaranta minuti e Andrea Polastri cedeva purtroppo in due set non senza qualche sprazzo di buon tennis, sul campo uno era Francesco Danza a regalarci una delle sue più belle prestazioni contro il giovane ottimo bombardiere Dezi, che dopo aver vinto per 6 a 4 il primo set, veniva annichilito dalla lungimiranza tattica del nostro. Seguendo il vecchio adagio "tira la pallina oltre la rete perché potrebbe non tornare indietro!", Francesco ricacciava in campo ogni palla aspettando l'errore dell'altro e graffiava a più riprese col suo elegante back di rovescio. Insomma Danza portava dalla nostra un match certo non facile imponendosi infine per 6-2, 6-4.

Ma era poi nel doppio, in coppia con l'inossidabile Tramontana e contro i temibili fratelli Dezi, che Danza sfoderava una prova maiuscola di grande maturità. Afflitto da crampi sin dalle fasi finali dell'incontro di singolare, "Crazy Danza" stringeva i denti e trascinava la nostra squadra alla vittoria. Perso il primo set per 6 a 2, Francesco prendeva in mano le redini dell'incontro mettendo a segno dei colpi di volo di pregevole fattura, supportato ora da fondo campo da Matteo che martellava senza pietà coi suoi inimitabili quanto efficaci topspin. 6-3! Si andava al terzo set che veniva deciso con un tie-breakkone a dieci al cardiopalma, coi nostri due atleti che si imponevano per 13 a 11 concludendo con un urlo e un abbraccio liberatori.

Risultato finale di squadra 3 a 1 per i nostri colori. Complimenti a tutti con un plauso speciale a Francesco, oggi autentico uomo squadra, che ci auguriamo trovi d'ora in avanti quella continuità di rendimento fondamentale per il prosieguo della competizione!

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------